Mercoledì, 29 Aprile 2015 07:58

Premio Innovazione Digitale SMAU 2015

Premio Innovazione Digitale SMAU 2015

Vincitore del Premio Innovazione Digitale SMAU 2015 delle tappe di Torino e Milano

 

Dal telaio al tablet, la filanda è wireless e in tempo reale: la svolta grazie al progetto "EDWARD"

 

L'IDEA IN BREVE
Tablet, sensori e schermi collegati tramite rete wireless per monitorare costantemente le attività della fabbrica tessile FIDIVI di Piorino, in provincia di Torino. Sfruttando le competenze elettroniche basate su tecnologia Arduino e le conoscenze in ambito di reti e mobile, EDEA ha così sviluppato un servizio all'avanguardia e allo stesso tempo “leggero” a un'impresa di tessuti. Un sistema modulare che coniuga una grande precisione nel monitorare lo stato dei macchinari con la comodità di poter visualizzare la produzione da remoto, osservando e interagendo attraverso lo schermo di un tablet.

L'ESIGENZA
FIDIVI è un'azienda tessile dell'area metropolitana torinese, storicamente specializzata nella tessitura per l'automotive, ma che ha diversificato la produzione nei settori dell'arredamento, della valigeria e dei trasporti, dai treni alle metropolitane. Negli anni è emersa la necessità di monitorare in modo più efficace la sala telai dello stabilimento di Piorino, il cuore della produzione di FIDIVI. In mancanza di un sistema di monitoraggio elettronico, la dirigenza aziendale non aveva a disposizione dati affidabili sui tempi di esecuzione delle lavorazioni, sullo stato delle manutenzioni dei macchinari; una carenza che era fonte di inefficienze. Di qui l'esigenza di contattare aziende del territorio che potessero colmare questa lacuna progettando un sistema informatico cucito su misura per lo stabilimento.

LA SOLUZIONE
FIDIVI ha ricercato una soluzione tecnologica innovativa avviando una collaborazione con EDEA e con l'azienda di progettazione elettronica Euprom. È stato così elaborato il progetto "EDWARD", un pacchetto software modulare, ritagliato su misura per le esigenze di FIDIVI. La tecnologia elettronica, fornita da Euprom, è formata dai “chameleon”, piccole centraline di acquisizione dati e attuazione comandi basate su tecnologia open Arduino: ognuno di questi piccoli computer-sensori – che contengono microchip Arduino montati su schede Euprom – è collegato attraverso dei cavi ad un telaio, e ne registra lo stato di funzionamento, l'andamento della produzioni, le eventuali battute d'arresto, che tipo operazioni di manutenzioni vengono apportate. Ciascun chameleon trasmette ogni minuto via wireless un segnale ai server aziendali su cloud; questi rielaborano le informazioni e le presentano all'utente in forma grafica e interattiva attraverso il software e la web-application progettata da EDEA. Su ogni telaio è montato un tablet che offre in tempo reale la situazione del macchinario, e su una parete della sala telai un grande schermo mostra una pagina web con la mappa dei macchinari, mostrati in verde se in funzione e in rosso se fermi per manutenzione o altro.

IL CAMBIAMENTO
L'integrazione di "EDWARD" nel maggio 2014, sistema di monitoraggio continuo che copre i tre turni di lavorazione 24 ore su 24, ha migliorato sensibilmente l'efficienza nel ciclo di produzione. I tablet montati sui telai mostrano la storia degli interventi di manutenzione effettuati: in questo modo sono state eliminate le inefficienze nella manutenzione, evitando la ripetizione di una stessa operazione (per esempio la sostituzione di n pezzi). Grazie al monitoraggio digitale si ha il polso della velocità di produzione di ogni macchinario, i rallentamenti anomali vengono rilevati e analizzati risalendo alle loro possibili cause. Più efficienza si traduce in un risparmio dei costi di manutenzione. Il sistema è ora integrato anche con il gestionale permettendo il monitoraggio dell’avanzamento di produzione e la modifica dell’ordine di produzione dei tessuti in tempo reale. L'idea di basare tutto il sistema su una piattaforma web (comunque non accessibile a chi non ha le opportune credenziali di accesso) ha permesso un'agilità prima impensabile: il titolare dell'azienda può seguire l'attività di produzione anche da casa, dallo schermo del suo tablet o smartphone. Questa opzione può rivelarsi molto utile anche in chiave futura, se l'azienda aprirà nuovi stabilimenti: tutto il controllo della produzione potrà essere centralizzato.

L'AZIENDA
Fondata nel 1941, FIDIVI nasce come fabbrica di produzione di tendaggi e coperte per la casa, diventando poi la principale fornitrice di tessuti per le auto, gli autobus e i camion del gruppo Fiat. Oggi il ramo d'azienda automotive è stato conferito nella Aunde Italia, della quale FIDIVI mantiene un'importante partecipazione. Lo stabilimento di Piorino (Torino) è dotato dei reparti di tintoria, di orditura, di tessitura, di accoppiatura, di elettrosaldatura, di termoformatura e di cucitura.

SMAU Torino 2015 - Vincitore Innovazione Digitale

 

CASE HISTORY

FIDIVI

Settore: tessile

Area del progetto: Software e web application

SCOPRI DI PIU' SUL PROGETTO EDWARD

Media

SMAU Torino 2015

Premio Innovazione Tecnologica SMAU Torino 2015

SMAU Milano 2015

Premio Innovazione Tecnologica SMAU Milano 2015